Lunedì 22 Aprile 2019

Blog Timeline1

2013
  • Sistemi Raid

    Gennaio 24

    Presentazione della tecnologia RAID La tecnologia RAID (acronimo di Redundant Array of Inexpensive Disks, talvoltaRedundant Array of Independent Disks, tradotto Insieme rindondante di dischi indipendenti) permette di costituire un' unità di stoccaggio partendo da più dischi rigidi. L'unità così creata (detta cluster) ha dunque un'elevata tolleranza ai guasti (elevata disponibilità), oppure una più elevata capacità/velocità di scrittura. La ripartizione dei dati su più dischi rigidi permette quindi di aumentarne la sicurezza e di rendere più affidabili i servizi associati. Questa tecnologia è stata messa a punto nel 1987 da tre ricercatori (Patterson,Gibson e Katz) dell'Università delle California (Berkeley). Dal 1992 è il RAID Advisory Board che gestisce queste specifiche. Essa consiste nel costituire un disco di grandi capacità (quindi costoso) mediante dischi più piccoli relativamente economici (cioè con l' MTBF, Mean Time Between Failure, ossia il tempo medio fra due guasti, è ridotto). I dischi assemblati con la tecnologia RAID possono essere utilizzati in modi diversi, detti Livelli RAID. L'Università della California ne ha definiti 5, ai quali sono stati aggiunti i livelli 0 e 6. Ciascuno descrive il modo in cui i dati sono ripartiti sui dischi : Livello 0: chiamato striping Livello 1: chiamato mirroring, shadowing o duplexing…

  • DDWRT

    Gennaio 08

    Dopo la diffusione dell’adsl e delle reti Wi-Fi, il router è diventato un accessorio quasi immancabile nelle case degli italiani. Nonostante ci sia ancora una minoranza che si affida ai modem/router distribuiti dagli operatori telefonici (per la semplicità o per vincoli contrattuali), la maggior parte degli utenti sceglie di acquistare un router da collegare ad un modem di proprietà (o in comodato), seguendo facilissimi tutorial ed istruzioni forniti dai produttori e dai provider. Tra le case produttrici più famose ricordiamo Netgear, Cisco Linksys, D-Link, Tp-Link, Belkin, Buffalo e tanti altri. Tutti i router vengono forniti con firmware preinstallati che, il più delle volte, vanno a limitare le funzionalità di questi prodotti. Come fare dunque a sfruttare a pieno le potenzialità dei nostri dispositivi? Semplicemente installando un firmware gratutito dalle mille risorse: DD-WRT. DD-WRT è un firmware open source alternativo basato su Linux, che consente di ottenere un funzionamento affidabile e di migliorare le funzionalità di un’ampia gamma di router wireless. Il firmware si presta ai più svariati utilizzi, sia in ambito domestico che aziendale. Tra le funzioni più utilizzate (e che spesso non possiamo utilizzare sui nostri router solo per una limitazione del firmware originale) troviamo la possibilità di impostare…

  • Windows 8.1

    Gennaio 15

    Come sempre, premetto che io sto utilizzando Windows in modalità desktop, quindi tutte le opinioni che scriverò saranno basate su un utilizzo con interazioni attraverso tastiera e mouse; a tal proposito, proprio in questi giorni mi sto orientando sull’acquisto di un device touch (che prevedo di avere tra le mie mani entro qualche mese) in modo da riuscire ad analizzare a 360 gradi l’esperienza utente offerta dal nuovo sistema operativo. Detto ciò, iniziamo… Prima di tutto vi “linko” un paio di articoli in cui trovate descritte le principali novità introdotte dall’aggiornamento, non serve che io stia qui a ripeterle visto che in rete sono già state ampiamente trattate: Windows 8.1, il test completo: l’aggiornamento è d’obbligo All the New Stuff in Windows 8.1 Avete letto? …bene, a questo punto cercherò di integrare qualche piccola informazione/esperienza aggiuntiva di cui probabilmente si è parlato poco in giro. APPLICAZIONIUn anno fa affermavo che uno dei punti deboli del sistema era il “parco applicazioni” che risultava ancora povero e poco maturo; a distanza di un anno si può senza dubbio dire che ci sono stati significativi progressi…le app ufficiali dei servizi web più popolari hanno fatto la loro comparsa sullo Store (vediFacebook, Twitter, Foursquare, …

  • VirtualBox

    Gennaio 16

    VirtualBox consente di emulare completamente un PC. È come avere un secondo PC in una singola finestra. Questo è utile per testare altri sistemi operativi senza ripartizionamento e senza rischio, per una navigazione sicura o per il test di un software senza il rischio di rendere un sistema operativo instabile. È possibile creare il numero di macchine virtuali che vuoi, e di installare tutti i sistemi operativi che vuoi. È possibile definire - per ogni macchina virtuale - la quantità di memoria, disco, se si ha accesso a porte USB, la rete, scheda audio, ecc. VirtualBox contiene un disc manager che ti permette di creare dischi virtuali sotto forma di file .vdi che appaiono come dischi reali in macchine virtuali. Questo vi permette di "creare" a volontà dei dischi, senza dover mai ripartizionare il vostro disco rigido. È anche possibile utilizzare direttamente le immagini ISO di CD e DVD, ad esempio per testare distribuzioni Linux senza dover masterizzarle. VirtualBox ha un server RDP integrato, che consente di avviare una macchina virtuale su un computer, e utilizzare questa macchina virtuale da un altro computer. Elenco delle macchine vertuali create: Impostazione della memoria e tipo di OS installato: Impostazione rete: VirtualBox è…

Pagina 3 di 3

 





 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.