Lunedì 14 Ottobre 2019

Blog Timeline 3

2013
  • Gennaio 25

    Ministero tedesco torna a Windows: Linux un flop di Elena Re Garbagnati, 16 maggio, 2011 13:39 Il Ministero degli Esteri della Germania abbandona Linux e l'open source e torna alla dotazione Microsoft: Linux è antieconomico, inefficace, difficile da usare e poco compatibile con Windows. Dall'anno prossimo i computer del Ministero tedesco torneranno pertanto a Windows 7 e Office 2010. Il Ministero degli Esteri aveva annunciato nel 2008 il passaggio della sua infrastruttura software verso i programmi Linux open source, giustificando questa decisione con la necessità di risparmiare sui costi di gestione. Oggi il Governo torna sui suoi passi spiegando che il software libero non è "intrinsecamente più sicuro del software proprietario". Il Ministero degli Esteri tedesco abbandona Linux e torna a Windows: costa meno Il Commissario IT ha dichiarato che la decisione di migrare di nuovo a Windows è basata su "reclami sostanziali degli utenti circa la facilità d'uso, la mancanza di integrazione e l'interoperabilità insufficiente" delle soluzioni open source adottate dal Ministero. Per esempio, gli utenti avrebbero avuto problemi con lo scambio di dati tra i diversi Open Document Format (ODF) implementati, che hanno determinato "un continuo bisogno di sostegno per i formati di documento proprietari" (Office 2007 continua…

  • Gennaio 25

    Per gli utenti di Windows 8, Natale, quest’anno, è arrivato molto in anticipo. È da poco disponibile,infatti, l’aggiornamento che trasforma il nuovo sistema operativo di Microsoft in un sistema operativo ancora più nuovo. Ed è gratuito. Signore e signori, eccoci dunque davanti a Windows 8.1. Disponibile nel Windows Store, sia per Windows 8 che per Windows 8 Pro, consiste in un download di generose dimensioni (per la Pro siamo nell’ordine dei 3,5GB) che poi si installa in totale autonomia. E alla fine, dopo il riavvio, e aver chiesto qualche preferenza, è pronto all’uso. Qui ci va una piccola nota. Nel mio caso, la password di accesso (è mantenuta quella che hai scelto per Windows 8), non veniva riconosciuta. Pochi secondi e l’arcano è stato svelato: l’aggiornamento mi aveva impostato la tastiera inglese. Capitasse anche a te, basta cliccare su Cambia tastiera e scegliere quella italiana. Viene infine inviato un codice via SMS per la verifica finale e ci siamo. Il ritorno dello Start Windows 8.1 non è molto diverso da Windows 8, questo lo dico subito. Cambia lo sfondo del desktop (preferivo quello vecchio di default) e qualche colore delle tessere (o tile che dir si voglia) di Metro, l’interfaccia…

Pagina 3 di 4

 





 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.