Mercoledì 20 Settembre 2017

Windows 8.1

Windows 8.1 Logo

Come sempre, premetto che io sto utilizzando Windows in modalità desktop, quindi tutte le opinioni che scriverò saranno basate su un utilizzo con interazioni attraverso tastiera e mouse; a tal proposito, proprio in questi giorni mi sto orientando sull’acquisto di un device touch (che prevedo di avere tra le mie mani entro qualche mese) in modo da riuscire ad analizzare a 360 gradi l’esperienza utente offerta dal nuovo sistema operativo.

Detto ciò, iniziamo…

Prima di tutto vi “linko” un paio di articoli in cui trovate descritte le principali novità introdotte dall’aggiornamento, non serve che io stia qui a ripeterle visto che in rete sono già state ampiamente trattate:

Avete letto? …bene, a questo punto cercherò di integrare qualche piccola informazione/esperienza aggiuntiva di cui probabilmente si è parlato poco in giro.

APPLICAZIONI
Un anno fa affermavo che uno dei punti deboli del sistema era il “parco applicazioni” che risultava ancora povero e poco maturo; a distanza di un anno si può senza dubbio dire che ci sono stati significativi progressi…le app ufficiali dei servizi web più popolari hanno fatto la loro comparsa sullo Store (vediFacebook, Twitter, Foursquare, Flipboard, etc.) ed in generale il livello di qualità delle applicazioni disponibili è sensibilmente migliorato.

L’unico vendor che proprio non ne vuole sapere di sviluppare le sue app sembra Google che, visti i rapporti non proprio amichevoli con Microsoft, è molto restia ad offrire le sue “Modern Apps” per Windows; sinceramente non so se questa sia una buona scelta strategica da parte di BigG, l’unica cosa che vi posso dire è che se ci fosse una app ufficiale per Gmail e per YouTube, ne sarei sicuramente lieto. Visto che siamo in tema apro una parentesi, per YouTube esistono già parecchie applicazioni non ufficiali che fanno egregiamente il loro dovere…io vi consiglio Hyper For YouTube, veramente ottima.

Microsoft, da parte sua, ha dato una bella revisionata a tutte le sue applicazioni di sistema; per l’applicazione“Foto”, ad esempio, al di là dei miglioramenti in termini di features (una su tutte l’introduzione degli strumenti di editing integrati), ci sono anche sostanziali (e secondo me più importanti) miglioramenti dal punto di vista dell’usabilità…l’app “Foto” su Windows 8, infatti, secondo me aveva un grosso difetto, se dal desktop aprivi una foto da una cartella dove c’erano anche altre immagini, non avevi modo di scorrerle andando avanti o indietro a partire dalla foto visualizzata (come fa invece il “vecchio” visualizzatore delle foto)…adesso, finalmente, su Windows 8.1 non c’è più questo problema ed è possibile gestire tranquillamente lo scorrimento delle immagini. #alleluja
Anche tutte le altre applicazioni (Meteo, Musica, Video, etc.) sono chiaramente migliorate e vi basta utilizzarle per qualche minuto per rendervene conto. Nel seguito dell’articolo mi focalizzerò su quelle che introducono i cambiamenti più sostanziali.

Windows 8.1 Start Screen

SKYPE
L’applicazione per i messaggi che era presente su Windows 8 è stata rimossa in favore di Skype che adesso è preinstallata ed ha introdotto parecchie migliorie…è importante segnalare che l’applicazione non gestisce i contatti di Facebook e quindi se volete utilizzare la chat di FB in ambiente “modern” (personalmente sentivo la mancanza delle “notification toast” all’arrivo dei nuovi messaggi) dovete installare l’applicazione ufficiale dalloStore.

SKYDRIVE
SkyDrive è stato completamente integrato nel sistema, questa integrazione da un lato porta sicuramente dei vantaggi, ma dall’altro anche degli “obblighi” che personalmente non mi piacciono molto. Iniziamo col dire che basta che colleghiate il vostro utente del sistema operativo con un “Microsoft Account” per avere subitoSkyDrive pronto all’uso…tutti i file che avevate caricato sullo spazio associato al “Microsoft Account” sono subito visibili e disponibili per essere scaricati ed utilizzati, è prevista anche un’opzione per rendere tutti i file disponibili offline (ciò chiaramente significa che verranno tutti scaricati in locale con conseguente aumento dello spazio occupato sul disco). Tra le altre cose, ora è anche possibile modificare il percorso predefinito per il posizionamento della cartella di SkyDrive.

Questa integrazione così “stretta” ha i suoi vantaggi ma, come vi dicevo, secondo me porta anche qualche “noia”…nel senso che, per utilizzare SkyDrive bisogna necessariamente collegare il proprio utente ad un account Microsoft e questo “obbligo” personalmente lo avrei evitato, lasciando la possibilità di configurare l’accesso a SkyDrive anche con altri account che non siano necessariamente associati all’utente. Vi dico questo perché mi sono imbattuto proprio in una situazione relativa a questa problematica, se vi interessa potete approfondire la cosa leggendo questa discussione che ho postato sul forum di Microsoft: Chiarimenti sull’utilizzo del “Microsoft Account”.

Come ultima cosa, vi dico che il file manager in stile “modern” di cui avevo lamentato la mancanza su Windows 8 adesso c’è ed è accessibile proprio da SkyDrive.

MULTITASKING & MULTI-MONITOR
Il mio PC è collegato a due monitor e con Windows 8.1 posso senza dubbio affermare che c’è stato un notevole salto in avanti nella gestione dei monitor multipli; per esempio, con Windows 8 non era possibile aprire un’applicazione su un monitor ed aprirne una seconda sull’altro…adesso, invece, questo si può tranquillamente fare ed è possibile affiancare senza problemi più di un’applicazione anche sullo stesso monitor…alzando di gran lunga l’asticella del multitasking.

Questo, per esempio, è uno screenshot che mostra l’intera visuale tra i due monitor sul mio PC
Windows 8.1 Start Screen

OSSERVAZIONI
A questo punto di seguito riporto alcune osservazioni tratte dall’esperienza avuta con questo primo mese di utilizzo…per la serie “forse non tutti sanno che”, ecco qualche dritta:

  • Ho con piacere notato che adesso, cliccando sull’icona “Esplora risorse” nella barra delle applicazioni del desktop, di default viene visualizzata la schermata “Questo PC” che mostra le cartella preferite e i dischi di sistema (per intenderci, un po’ come il vecchio “Risorse del Computer”); in Windows 8 invece la visualizzazione predefinita era quella relativa alle “Raccolte” che personalmente non ho mai digerito e il fatto che adesso questa visualizzazione sia stata nascosta trova sicuramente il mio consenso.
  • Raccogliendo un po’ di esperienze in giro ho visto che alcuni utenti hanno avuto qualche problema con l’aggiornamento del sistema (da 8 ad 8.1) tramite il Windows Store, nel senso che dopo l’aggiornamento alcune applicazioni sembravano non funzionare correttamente…sinceramente da questo punto di vista non posso esprimere alcuna opinione perché personalmente ho formattato il PC e reinstallato il sistema operativo da zero. L’unica cosa che posso dirvi è che, se non avete grossi dati di cui fare il backup ed avete qualche ora da perdere, un bel “formattone” è sempre consigliato e non fa mai male.
  • Ho avuto qualche problema con il rendering delle pagine web attraverso Firefox, sembra infatti che ci sia un bug nel browser di casa Mozilla che provoca uno sfocamento del testo visualizzato…nel caso vi capitasse, potete risolvere la cosa seguendo le indicazioni riportate in questa discussionehttps://support.mozilla.org/it/questions/974756. #sapevatelo

CONCLUSIONI
Windows 8.1 unisce cambiamenti sostanziali ad una serie di piccole modifiche introdotte tutte con l’obiettivo di migliorare l’usabilità ed indicare un percorso di sviluppo del sistema…ne è la prova che, oltre alle molte cose aggiunte, ci sono anche diverse cose che sono state tolte, che potete trovare ben descritte in questo articolo: 8.1 features Microsoft removed from Windows 8.1. Di fatto Microsoft ha rinunciato all’integrazione dei vari servizi social nelle proprie app di sistema, con la volontà di spingere i vari vendor a sviluppare le applicazioni ufficiali per la fruizione dei contenuti.
Parallelamente a tutto ciò c’è un mercato che sta cambiando sviluppando sempre nuovi device per l’utilizzo casalingo e lavorativo…e la stessa Microsoft sta mutando di conseguenza; come avevo già detto un anno fa, aRedmond hanno intrapreso una bella sfida con questa nuova “era” di Windows, non so come risponderà il mercato a questo cambiamento, l’unica cosa che posso dire è che il nuovo Windows, checché se ne dica, è un valido sistema operativo che, se da un lato deve senz’altro maturare, dall’altro da l’impressione di aver imboccato la giusta strada. Staremo a vedere.

 





 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.